25-11-2003

Angina pectoris

Per una persona che soffre di calcoli alla Colecisti e che quindi in un immediato futuro dovrà sottoporsi ad intervento per asportarli essere cardiopatici e nello specifico avere un'Angina Pectoris che si presenta solo quando il fisico è sotto sforzo e che per questo nel mese di dicembre dovrà sostenere una coronarografia sostenere tale operazione può comportare particolari controindicazioni? e se si quali?
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La presenza di calcoli in colecisti, di per sé, non implica un intervento chirurgico, che va preso in considerazione solo sia presente una sintomatologia dolorosa (coliche biliari) con episodi ripetuti e frequenti nel tempo. In ogni caso, la valutazione dei rischi operatori in un soggetto cardiopatico va fatta dall’anestesista in funzione di una serie di esami cui deve essere sottoposto il soggetto poco prima dell’intervento.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!