per bene quattro mesi senza alcun miglioramento.Abbiamo consultato un altro neurologo il quale lo ha sottoposto a EMG (SFGML) e la diagnosi è stata:”Miastenia” trattata subito con MESTINON 60mg con dose iniziale di una compressa e mezza al dì aumentata gradualmente fino alle 6 compresse attuali . Qui di seguito elenco gli esami eseguiti ed i relativi referti: EMG:valore medio del jtter:80,1 usec (MCD);i referti sono indicativi di un abnorme funzionalità della giunzione neuromuscolare. RMN encefalo:nulla di rilevante TC mediastino:non ingrossamenti adenopatici volumetricamente significativi apprezzabili in sede ilo-mediastinica. ARAB (AB Antirecettori Acetilcolina) = 11,70 Da circa 20 gg.dallo stesso occhio mio marito vede doppio,pertanto lo stesso neurologo ha aggiornato la terapia con AZATIOPRINA WELLCOM 50 mg.con dose iniziale di una compressa al dì che va aumentata gradualmente fino ad arrivare a 4 compresse al dì, previa esecuzione di esami ematologici.Faccio presente che mio marito è affetto da glicemia di tipo 2 in trattamento con Metforal. Tutto ciò premesso,gradrrei sapere se la diagnosi è esatta e soprattutto se la terapia è adeguata.