Mi è stato diagnosticato, oltre alla ipertrofia prostatica benigna, la stenosi uretrale tant'è che non è stato possibile infilare il catetere per l'esame cistografico retrogado e minzionale.Il mio urologo ha quindi forzato il meato urinario iniziale riuscendo ad infilare un sottile catetere per un paio di cm.Mi propone di riprovare con sonde man mano più spesse e questo mi spaventa per due valide ragioni: - la prima è il dolore insopportabile che ne scaturisce;- la seconda è che proprio questo tipo di trauma può peggiorare la situazione. i.Come mi devo regolare. Sono molto preoccupato. Grazie.