Buonaera,diciotto mesi fa ho partorito con epidurale che ha ridotto la mia sensibilità e non riuscivo ad urinare anzi proprio la vescica piena bloccava il canale del parto e non appena i dottori hanno inserito il catetere, la situazione si è bloccata e mia figlia è nata. Da allora soffro di ritenzione urinaria, fatico a svuotare la vescica.Infatti... Leggi di più da una prima ecografia è risultato che non la svuotavo completamente e anzi restavano più di 200 cc dopo che la minzione.Alla visita ginecologica mi hanno diagnostico un prolasso della vescica di 1-2 grado.Alla visita urologica invece mi hanno diagnosticato solo una ipermobilità uretrale e mi hanno prescritto una cistografia retrograda e minzionale.Ho eseguito la cistografia ma al momento di effettuare le lastre durante la minzione non sono riuscita a urinare. L'esito della cistografia è di modesta discesa del pavimento vescicale a circa 2.8 cm al di sotto della linea pubococcigea, modesto cistocele e, dopo svuotamento vescicale, abbondante residuo post minzionale.Sto prendendo l'omnic (anzi il generico)a giorni alterni.Cosa ne pensate? Dovrò fare anche l'esame urodinamico? Soprattutto: quando si rivela necessario operare il cistocele?IN caso di altra gravidanza, peggiorerà? Dovrò optare per il cesareo?Grazie. Cordiali saluti