Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

03-10-2012

colon irritabile. Calprotectina

Buongiorno, dopo apposita gastroscopia mi è stata evidenziata una ernia iattale di 2 cm che curavo con Pantoprazolo. Avevo disturbi tipo tachicardia, pesantezza e dolore al petto, questi sintomi sono quasi del tutto scomparsi da quando ho smesso la terapia con Pantoprazolo, si ripresentano solo sporadicamente e mi trovo molto bene prendendo saltuariamente il Peridon. Con la gastro hanno eseguito anche biopsia per elicobatter ma il risultato è negativo. Esami del sangue compresa funzionalità epatica sono si può dire perfetti, nessuna intolleranza a cibi, ecografia addominale completa è risultato tutto normale, infine le feci non presentano sangue occulto. Premetto che nel 2000 con un clima opaco a doppio contrasto mi sono stati diagnosticati anche tanti piccoli diverticoli rimasti uguali con un controllo sempre con lo stesso esame effettuato nel 2007. Li curo con normix solitamente 4 pastiglie al giorno per sette giorni. Inutile dire che sto molto attento a quello che mangio, non bevo alcool e vino, come consigliato non mangio menta e cioccolato e non fumo. Il problema è che ogni tanto avverto dolori anzi fastidio sui fianchi soprattutto il sx che mi prende sotto l’ultima costola e alle volte il fastidio interessa anche la schiena all'altezza del rene. Spesso se mi piego comprimendo lo stomaco (esempio raccolgo una palla da tennis) arrivo al limite dello svenimento o mi prende tachicardia improvvisa con elevata spossatezza che mi passa dopo alcuni minuti. Le feci da più di un anno non sono normali ma sempre un po’ molli e a volte ho scariche improvvise di diarrea. Inoltre soffro di gonfiore che si attenua dopo l’assunzione del normix. Infine per completare alcuni dati: mashio, 52 anni, 180 cm, 80 kg. Cosa ne pensa? Avete qualche consiglio? Grazie
Risposta di:
Dr. Antonio Cilona
Specialista in Gastroenterologia
Risposta
Gentilissimo signore la presenza di ernia jatale predispone alla malattia da reflusso gastro-esofageo ma una piccola ernia di 2 cm non sarà la responsabile della tachicardia. Per quanto riguarda la sensazione di gonfiore addominale e l'alvo diarroico potrebbe correlarsi con la sindrome del colon irritabile. Bene il sangue occulto ma per approfondire eseguirei anche una calprotectina fecale che ci serve per escludere malattie infiammatorie intestinali, e gli anticorpi per la celiachia (antitransglutaminasi associata al dosaggio delle immunoglobuline)
TAG: Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!