Buonasera, sono una ragazza di 23 anni ho un problema che blocca me e le mie relazioni con gli altri. Sono consapevole dei miei comportamenti quali timidezza e bassa autostima, credo dovuta da una mancata fiducia in me dagli altri, tra cui mia madre, e vorrei cercare di correggermi da sola aumentando l'autostima, amarmi di più ed evitare di... Leggi di più chiedere ed avere approvazione dagli altri perché tendo a ricercare l'attenzione, il bisogno di essere amata e aspetti positivi dagli altri. non so da quale parte iniziare. So che non è facile cambiare così velocemente, di fatti ho un'amica più grande con la quale mi confido come se fosse mia madre e mi da suggerimenti in modo critico, facendomi vedere sia gli aspetti positivi e negativi in me, in modo da esserne più consapevole e cercare di correggermi. é giusto e sano fare questo, confidarsi liberamente come se fosse una madre ricercando in lei consigli? Vorrei cercare di fare da sola e non affidarmi a uno psicologo direttamente, iniziando a leggere libri di psicologia e prendere conoscenza di me in profondo. cercando di evitare anche atteggiamenti di controllo sugli altri e di sottovalutarmi. vorrei iniziare con questi libri Autoanalisi. Come e fino a che punto ci si può analizzare da se stessi Karen Horney e Principi di terapia cognitiva. Un approccio nuovo alla cura dei disturbi affettivi di BeckGrazie per l'attenzionerimango in attesa di un vostro parere