Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Dolore a un nervo a partire dalla gengiva fino al labbro

Buonasera.

Ho da poco curato una carie che era situata nel secondo dente dopo il canino verso il fondo della bocca. Dopo l'operazione inizialmente ho sentito un intorpidimento al labbro ma l'ho attribuito al fatto che il dentista mi avesse fatto due anestesie. Dopo 6 ore l' intorpidimento era ancora presente anche se in maniera minore, ma era comparso un altro sintomo ovvero, sento come se ci fosse un filo sotto la pelle che parte dalla gengiva e arrivava al labbro tirandomelo quando faccio determinati movimenti. Adesso sento delle piccole scosse lungo questo filo e ho provato a tastarmi il labbro, scoprendo che se premo in un determinato punto sento una scossa fortissima e una sensazione di calore localizzata in quel punto. Sono tornata dal dentista cercando di capire che cosa fosse successo. Inizialmente

Lui era convinto che la polpa del dente si fosse infettata e che quella fosse la conseguenza. Voleva immediatamente devitalizzare il dente ma io mi sono rifiutata e a quel punto ha fatto una prova con l'azoto liquido per vedere se la sensazione di freddo cambiava tra i vari denti. Però io non ho sentito variazioni a livello di temperatura tra il dente curato gli altri. A questo punto lui è ancora convinto che sia un problema del nervo del dente ma mi ha detto che aspetterà due giorni prima di devitalizzarmelo. Io sono convintissima che una delle punture dell'anestesia mi abbia beccato in pieno il nervo perché ho sentito una scossa e un male molto più acuto rispetto a tutte le altre volte in cui mi è stata fatta l'anestesia, tanto è vero che mi sono messa a piangere dal male. Adesso sono piuttosto confusa e non so bene che cosa fare. Ringrazio in anticipo tutti i medici che mi risponderanno.

Risposta del medico
Dr. massimiliano trubiani
Dr. massimiliano trubiani
Specialista in Odontoiatria e protesi dentaria

Se sta parlando Dell Arcata inferiore è possibile che il nervo alveolare possa essere toccato dall ago. Ricordo che seppur ci siano delle precauzioni l avanzamento avviene a cielo coperto. Se è questo il problema la terapia cortisonico è d elezione. Comunque generalmente la sintomatologia è transitoria.

Risposto il: 27 Agosto 2018
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali