Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

24-10-2006

In seguito ad un'operazione in cui mi è stata

In seguito ad un'operazione in cui mi è stata tolta un'ernia iatale per via laparoscopica, ho avuto una complicanza di emoperitoneo e versamento pleurico perdendo 3 litri di sangue in 1 giorno. Scoperto 3 giorni dopo, mi hanno rioperato per aspirare il sague in addome mentre il versamento pleurico si è riassorbito da solo. Tutto questo 3 settimane fa. Ora avverto dolore nel'inspirazione dovuto a diaframma infiammato e che non si dilata completamente a causa dello stress degli interventi. Dopo una marea di elettrocardiogrammi tutti nella norma ho effettuato un ecocardiocolordoppler per essere più sicuro. Il referto è il seguente. Normali dimensioni dell'atrio destro. Ventricolo destro di normali dimensioni e buona cinesi. Normale dimensione dell'atrio sinistro. Valvola aortica apparentemente tricuspide. semilunari con conservato movimento di apertura. Valvola mitrale: ridondanza del lembo mitralico anteriore, con minima insufficienza associata. Valvola tricuspide: normale morfologia e movimento dei lembi valvolari; assenza di alterazioni morfologiche e/o funzionali significative a carico dei rimanenti apparati valvolari esplorati. Ventricolo sinistro: normali le dimensioni interne e gli spessori parietali, normale cinesi segmentaria, contrattilità globale conservata(FE circa 60%). Pressioni polmonari stimate nella norma(PAPs 20mmHg). ESAME OBIETTIVO: TORACE: Torace normoconformato e normoespansibile, FVT normotrasmesso, normofonesi plessica su entrambi i campi polmonari, MV fisiologico, lievemente ridotto alle basi lateralmente. CUORE: aia cardiaca apparentemente nei limiti, itto palpabile al V spazio intercostale lungo la linea emiclaveare sinistra, azione cardiaca ritmica, toni netti pause apparentemente libere. Non edemi declivi. Non broncospasmo. Non soffi carotidei. CONCLUSIONI: dopo visita cardiologica ed accertamento elettrocardiografico si certifica che il paziente gode al momento di buone condizioni di compenso emodinamico. Nonostante la conclusione, io mi sono un po preoccupato perchè pesavo che fosse tutto nella norma e invece...Che cos'è questa ridondanza? Che problemi comporta? La mia vita deve cambiare o posso continuare a fare tutto senza problemi? Sono molto preoccupato.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La ridondanza dei lembi mitralici è un aspetto morfologico descrittivo della valvola all’ecocardiogramma e non è assolutamente sinonimo di malattia. Quindi può fare tutto quello che vuole senza problemi.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!