17-09-2012

Indicazione a colonscopia.

Sono una ragazza di 30 anni, 1.59, 64.3 kg e mi chiamo Beatrice e ho il colon irritabile..o almeno penso sia solo quello!!Fino a fine 2009 tutto bene. Mangiavo molto, sempre al ristorante, ingrassavo.L''unico probelma che avevo era quello di essere ipocondriaca e paranoica che avevo di tutto, ogni sintomo io pensavo al cancro sono andata a fare radiografie al seno 3 volte in due anni per calmarmi. visite dal mio dottore che mi rassicurava. Esami del sangue ogni 6 mesi e sempre nella norma. a inizio 2010 comincio ad avere problemi di alimentazione. Nel senso che andavo al ristorante e ogni cosa che mangiavo ecco che mi procurava diarrea. Tornando a casa dovevo fermarmi in tutti i bagni che trovavo. Dal niente è cominciato questo problema non da niente. Ogni cosa che mangiavo (sopratutto cose unte, grasse, dolci, panna, budini, formaggio, ecc ecc) mi faceva correre in bagno. Se ero a casa invece mangiato di tutto e a parte qualche scarica se proprio mangiavo bene bhe sta da dio. Sapevo di avere il bagno e non mi veniva diarrea. Appena dovevo uscire mi veniva la morte solo a pensarci.A febbraio 2010 pesavo 84 kili e esami del sangue completi tutto ok. Ho cominciato a rinunciare a uscire a cena e mangiare poco e senza troppi grassi. ho cominciato a perdere peso. Non capivo perché scendevo,pensavo a malattie e vedevo tumori da tutte le parti.Il dottore mi fece le analisi del sangue complete con anche le intolleranze dato che continuavo cmq per tutto l'anno ad avere diarrea e dimagrimento e senso di gonfiore allo stomaco. Ho fatto un paio di gastriti. Ho anche cominciato a prendere veramente tanti imodium appena sentivo lo stimolo ed ecco che poi riuscivo a mangiare come prima anche se restato stitica per tanto tempo..poi cominciava a sbloccarsi e se mangiavo male tornava la diarrea. Però come detto se stavo a casa tranquilla e non prendevo imodium stavo molto molto meglio e mangiavo di tutto. Poi però quando tornavo a lavoro o si andava in giro prendevo imodium o non mangiavo per paura di avere diarrea durante il tragitto e non avere il bagno vicino.Ecco che passato un anno a febbraio 2011 ecco che pesavo 74 kg rifaccio esami del sangue completi e sono tutti nella norma. (dal 31.01 a 11.02 ho perso 3 kg a causa di una forte influenza).Il dottore mi disse anche andava bene il calo di peso e che doveve essere contenta. Mi disse di cercare di prendere meno imodium (mi creda ne prendevo a scatolate e quasi tutti i giorni...ho creato una dipendenza da questo farmaco sencondo me).Passano i mesi e il problema persiste, sempre diarrea dopo i pasti in prevalenza la mattina e se uscivo al ristorante anche la sera. Ecco perché uscivo veramente pochissimo...per non dire praticamente mai!Continuo a prendere imodium e man mano che passa il tempo sono sempre più intasata di feci molli, poi diarrea, poi bloccata con imodium, ecc ecc e si va avanti così fino a quando un bel giorno ad aprile 2011 in vacanza defeco durissimo (avevo preso parecchi imodium per il viaggio come già successo a novembre 2009 la prima volta) e spingendo sento dolore all'ano ma sforzo cmq. Dopo parecchi minuti riesco a defecare il primo pezzo e poi il resto esce duro ma esce senza sforzare troppo.Mi pulisco e vedo tracce di sangue rosso vivo sulla carta igenica (nel 2009 sangue non me n'era uscito)....sicuramente legata allo sforzo. Poi il giorno dopo sento una pallina probabilmente emorroide. contatto il medico che mi dice di metterci la crema. Dopo un paio di settimane va via.Da li ho continui episodi di emorroidi durante lo sforzo (semrpe a causa degli imodium che bloccano penso).Un giorno defecando ancora duro noto sangue rosso vivo sulla carta igenica e anche sulle feci. Poi di nuovo la pallina. che dopo un po se ne va.Continuo così tra diarrea, stitichezza, imodium e palline. Vado dal medico che mi dice che non è niente e di stare tranquilla. Mi prescrive il librax da prendere 1 pastiglia tutte le mattine.Da li sembra che un po migliori. Anche se conitnuavo ad avere bruciore di ano e palline e il medico di famiglia, mi ha esaminato l'ano e mi ha detto che era infiammato e che c'erano delle piccole "feritelle" (cmq niente di grave) e probabilmente emorroidi interne che con lo sforzo si fanno sentire per poi regredire.A febbraio 2012 il peso era di 66.5 kg circa. poi sono ancora dimagrita (anche in vacanza mangiato non molto ma cose grasse e fatto tanta piscina ma dimagrita circa 1.5 kg)il mio peso scende in questo modo:12.06.12 = 64.1 / 12.06.12 = 63.7 / 27.06.12 = 64.5 / 01.07.12 = 65.5 / 07.07.12 = 64.3 / 18.07.12 = 63.0 / 21.07.12 = 62.9 / 24.07.12 = 64.1 /05.08.12 = 63.8 / 07.08.12 = 63.3 / 10.08.12 = 64.5 / 12.08.12 = 63.8 / 19.08.12 = 64.4 / 30.8.12 = 64.0 / 5.09.12 = 63.6 / 07.09.12 = 64.2 / 10.09 = 63.914.09.12 = 63.7 / 16.07.12 = 64.5 / 17.09.12= 64.3diciamo che adesso prendo molti meno imodium...ossia dal prenderne molti tutti o quasi tutti i giorni tantissimi ora riesco a prenderne solo le due mattine che scendo a lavorare...e ne prendo 1 max due volte la settimana...e solo 2-4 compresse.Infatti il mio intestino le due mattine che scendo a lavorare è sotto sopra...e proprio non riesco a farne a meno..proprio non so come fare.Però cè da dire che se sono vicino all'ufficio (quando mi fermo a dormire da mia madre alle volte..bhe ecco che li riesco a non prenderne...) se poi mi agito e penso che il bagno è fuori uso ecco che dopo vado in tilt.Quando lavoro il pomeriggio mi alzo tardi e quindi diciamo che aspetto che devo defecare e dopo riesco e poi piano piano scendo..magari con qualche movimento dell intestino ma cmq controllabile.Se sono a casa invece anche se non defeco e mangio sto cmq bene. Il mio dottore pensa sia tutto di testa.Se sto a casa tranquilla e mangio di tutto sto bene e non prendo nessun imodium e defeco un po molle e anche normale.Solo se mangio proprio da schifo, unto e sopratutto formaggio e latte mi viene diarrea.Nella mia alimentazione manca frutta e verdura..ma se mangio frutta e verdura il mio colon da i numeri.Ora mangio non molto...questo per paura che poi ho diarrea...colazione a volte un cornetto (le due mattine che lavoro in cui prendo imodium). Mezzo giorno o un panino, o un insalata, o un toast, ecc ecc. e cena mangio sempre pasta o riso, con pesce o carne (quasi sempre carne di pollo o tacchino), vedura o insalata, ecc ecc.A volte mangio anche hamburhger, cordonbleu, carne di maiale e formaggio, uova arrostite...ma molto di raro..anche perché sopratutto uove e formaggio mi fa venire la diarrea.Anche il latte con i cereali mi fa venire la diarrea subito dopo averli mangiati. La sera quelle rarissime volte che esco in ristorante devo sceglierne vicini a casa e stare attenta a ciò che mangio altrimenti ho subito diarrea..Se vado in posti lontani devo fermarmi in tutti i wc che trovo sulla strada nel tornare.Cmq a parte la diarrea...bhe diciamo che sento spesso un peso a livello dello stomaco. Propio sotto lo sterno...sento quasi sempre come un peso, come se mi restasse li il cibo.Quando sono a casa invece meno, sento un po ma non forte come quando sono in giro...forse perché sono più rilassata.Nella mia famiglia cè il fratello di mia madre morto a 44 anni per un tumore all'intestino..ma non so niente di più.Mia madre fa la colonscopia ogni 3-5 anni ed era sempre tutto ok. Asportato solo un polipo ma era di natura cmq benigna, non pericolosa.Ora io ho la visita prenotata da me a ottobre...il mio dottore non lo riteneva necessario ma l'ho presa cmq dato che vorrei avere un colloquio con un gastroenterologo per parlare un po con lui.Ora quello di cui ho paura è questo dimagrimento....oggi peso 64.3 e sono alta 1.59 mMio marito dice che mangio poco e quindi è noramle. e che non è ceramente mangiando male e tanto 1 giorno che ingrasso.Certo se mi peso vado su..ma poi quando defeco rivado al peso che avevo prima di fare la mangiata.IL mio dottore mi ha detto che sono l'unica persona che dimagrisce e invece di essere contenta vuole ingrassare.Ci provo, ci penso di continuo, mi peso tutti i giorni...ma non ingrasso...ma forse non mangio neppure abbastanza per ingrassare.Qualche sera fa mangiato molto e avevo preso imodium il giorni prima...e la sera defecato durissimo e con difficoltà...sentito bruciare e poi uscito un po di sangue rosso vivo sulla carta igenica.Poi seconda volta defecato un po duro e uscito un po più di sangue di prima sempre rosso vivo (sia sulla carta igenica sia un po una striatura rosso viva sulle feci).il giorno dopo tutto ok però facendo doccia ecco che sento ancora una pallina (tipo pallina...è un po una pallina allungata...non tutta fuori come le altre emorroidi ma si sente poco e se stringo l'ano non la sento...come se rientrasse. Se lascio distesi i muscoli vicino all'ano invece la si sente un po). il giorno dopo la pallina era sparita.Non so più che fare...mi sto rovinando la vita. Voglio stare bene. So che il colon irritabile non è facile da gestire...ma voglio eliminare gli imodium...ma ora come ora prenderne solo 1-2 volte la settimana è per me un bellissimo traguardo. Ma poi a volte mi blocca e defeco duro e dopo mi esce sangue e emorroidi.Giovedì ho preso imodium (2-3) per scendere a lavorare. A mezzo giorno mangiato panino cotto e salsa rosa. La sera mangiato insalata con cipolle e tonno.Venerdî (preso 3 imodium) a mezzo giorno insalata e venerdî sera insalata verde e insalata di carote con pollo alla griglia.Da li non ne ho più prese. Sabato mangiato poco...la sera mangiato salsiccia con patate arrostite e insalata.Ieri mangiato patate fritte, hamburgher, merendine, caramelle, pandoro piccolino bauli, merende kinder ferrero, budino, torta di mele, e a cena pasta in insalata con wurstel.Oggi stomaco un po pesante e un po di crampi all'altezza dell'ombelico ed ho anche aria.A volte sento un po di nausea penso dovuto allo stomaco pensate.Ieri ho defecato un po duro...e uscita solita "pallina" che si sentiva appena e un po allungata...dopo 1-2 ore è sparita.Poi tutto a posto.Oggi ho defecato...sentito stimolo e sono andata subito...defecato duro, sentito primo pezzo che usciva e bruciava/pizzicava l'ano.Poi uscito tutto e bruciava ancora. Pulendomi ho visto sangue rosso vivo sulla carta igenica (poco) e una o due goccioline nel water.Una volta fnito e pulita..bhe sentivo che era come se non avessi fatto tutto quello che dovevo. In fondo giovedî, venerdî, sabato non ho defecato e con imodium tutto si era bloccato.Però nessuna pallina. Poi ho mangiato qualcosina e subito sento crampi e stimolo a defecare...e quando sento crampi addominali sento stimolo a defecare e ho aria che esce ed è puzzolente...cmq quando sento stimolo defecare sento pizzicare l'ano all'interno...e se tocco con le dita l'esterno dell'ano un po brucia.In questi giorni ho mangiato di tutto, eppure non ho diarrea ma solo feci normo-dure...opppure molliccie...ma non diarrea acquosa.Di soltio se sono a casa tranquilla non mi capita di avere diarrea o cose così anche se mangio tanto...oggi invece anche se sono a casa tranquilla non sto bene e adesso ho appena avuto una scarica di feci molli non formate (non diarrea acquosa) e ho perso 400 kg di botto dopo aver defecato adesso....è possibile?.Cmq questa defecazione non ha portato sangue..solo bruciore...e ho lavato con una salviettina naturale di camomilla.Cmq avevo crampi che si sono attenuati con la defecazione...e ora mi sento meglio.Non so più che pensare..fatto analisi del sangue completi il mese scorso ed era tutto ok Tutti i valori erano perfetti. Mancava solo un po di vitamina D che ora sto prendendo.Ho chiesto al dottore se dalle analisi si sarebbe visto se ci fosse stato un tumore a stomaco o intestino..e mi ha detto che i va.ori sarebbero stati alterati. mentre valori fegato, pancreas ecc ecc sono tutti ok....ho anche pensato ad un morbo di Chron...ma anche qui dalle analisi del sangue qualcosa si sarebbe visto...o no? idem con colite ulcerosa.Continuo a pensare ad un tumore...mi sono uscite anche delle palline di garsso sulla testa...ne avevo già una di 1 cm circa...e ora ne ho diverse piccole che mi prudono...potrebbe trattarsi di colon irritabile e stress??Ho anche il ciclo un po sballato nel senso che l'anno scorso mi era saltato per 2 mesi poi ricominciato normalmente. Ora perdite marroni scure e poche. Durati di alcuni giorni poi cominciano un po rosino e poi riprendendo la pillola ecco che si fermano...non ho più mestruazioni con quel sangue rosso e con i grumoli.Io, a parte intestino e un po lo stomaco che appunto hanno cominciato 2-3 anni fa, sto bene...ogni tanto un po stanca e debole ma quello penso sia mancanza di vitamina D.Non ho vomito, non ho febbre,....e non mi manca l'appetito anzi mangierei di tutto..ma per paura salto anche i pasti.Prendo Bioflorin (per la flora batterica intestinale), spasmocanulase,Per quel che riguarda tumori pensa che posso stare tranquilla?Il dottore dice che alla mia età e con questi sintomi non è necessaria una colonscopia...ora il 16 ottobre ho visita dal gastroenterologo....colloquio verbale...pensa che mi farà fare altri esami?ho letto che se fosse qualcosa di grave tipo tumore cmq la diarrea non si fermerebbe con imodium...è giusto?non voglio morire..ho tanta paura...Ecco questa è la mia storia...attendo con impazienza una sua risposta.Per me sarebbe molto importante.saluti e grazie
Risposta di:
Dr. Piero Gaglia
Specialista in Chirurgia generale e Oncologia
Risposta

Gent. Beatrice,


Mi dispiace che, essendomi iscritto a questo forum da pochi giorni, la mia risposta Le giunga con molto ritardo. Immagino che avra' effettuato la visita dal gastroenterologo e che abbia effettuato una colonscopia.

Premetto che la descrizione dei Suoi sintomi e' tipica di un "colon irritabile"

Indipendentemente dai sintomi, pero', vi e' il fatto di avere (a) un consanguineo di 2° grado (zio materno) con un carcinoma colo-rettale insorto in eta' molto giovane e (b) il consanguineo di 1° grado di collegamento (Sua madre) con un polipo colo-rettale (per quanto benigno puo' essere considerato una precancerosi, per cui Sua madre dovra' continuare con coloscopie periodiche).

E' una situazione di possibile carcinoma colo-rettale familiare (soprattutto se fossero altri casi di tumore fra i consanguinei). Poco male, perche', se si sottoporra', come Sua madre, a colonscopie periodiche iniziando dai 30 anni, Le verranno diagnosticati e asportati endoscopicamente gli eventuali polipi che il Suo colon dovesse formare. Ovviamente, una volta tolti non potranno piu' evolvere a carcinoma.

Una consulenza da un genetista o da un chirurgo/oncologo esperto nei tumori ereditari del colon-retto potrebbe essere proficua valutare meglio il Suo grado di rischio.


Cordiali saluti.
Dott. Piero Gaglia

Specialista in Chirurgia e in Oncologia
Per eventuali contatti diretti : e-mail        piero.gaglia@libero.it
 

TAG: Oncologia | Tumori