Salve, sono la moglie di un paziente in follow up dopo terapia per il trattamento di un linfoma non hodgkin. Ha terminato le chemioterapie a settembre 2019 e a novembre dello stesso anno e' stato finalmente dichiarato in follow up. Fortunatamente avevamo provveduto prima delle cure alla congelazione del seme, ma siccome siamo gia' alle prese con la pma (purtroppo finora con esiti negativi), mio marito nel mese di gennaio 2021 ha eseguito sia spermiogramma che analisi ormonali, per capire le sue condizioni attuali. I risultati sono stati molto negativi con una totale azoospermia. Vorremmo sapere a questo punto se i tempi siano ancora immaturi per poter vedere un'eventuale ripresa e se si possa agire in qualche modo per migliorare la situazione. A settembre saranno 2 anni dalla fine delle terapie. Grazie mille a chi vorra' risponderci.