Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

21-06-2018

Inspessimento e linfonodi antro pirolo gastrico

Salve dottori ,

mio padre dopo mesi di dolori allo stomaco la notte ha fatto una esogastroduodenoscopia ed in seguito a questa gli hanno detto di fare una tac ...Le riporto l'esito della TAC: Si documenta un evidente ispessimento parietale concentrico dell'antro - pirolo gastrico, con pareti relativamente ipodense come per edema sottomucoso, in associazione alla presenza di multipli linfonodi locoregionali, ovalari, ben clivabili, verosibilmente reattivi delle dimensioni massime di 11mm. Reperto meritevole di approfondimento endoscopico. Il bulbo e le prime porzioni duodenali risultano compresse ab-estrinseco da una voluminosa formazione cistica esofitica renale antero-inferiore dx che presenta diametro massico di 10cm circa. Sono presenti multiple cisti renali bilateralmente, a sinistra disposte anche in sede parapielica. In ambito epatico si segnala calcificazione sottoglissionana nel VI segmento di 11mm circa. Prostata di dimensioni aumentate del diametro traverso di 56mm circa.

Aorta addominale ateromasica lievemente ectasia (calibro max 18mm). Ernia inguinale bilat. Presenza di minima quota di versamento libero nello scavo pelvico (necessita raccordo clinico-laboratoristico). In via collaterale si segnala discreto versamento pericardico. Ecco..a cosa pensa sia dovuta questa situazione? Nulla di grave? Mio padre si sta affidando al medico di famiglia che gli ha prescritto una visita chirugica ( suppone che l'infiammazione/gastrite sia dovuta alla ciste che preme..), una ecodopplergrafia cardiaca a riposo , elettrocardiogramma e una visita cardiologica. Non dovrebbe anche prendere un qualche farmaco per diminuire l'infiammazione/gastrite ed eliminare qualche alimento? Invece riguardo ai versamenti pericardici (viene scritto in via collaterale?)e nello scavo pelvico, è questa la motivazione dell'indagine cardiologica? Cosa possono essere? Grazie

Risposta di:
Dr.ssa Maddalena Zippi
Specialista in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Risposta

Le consiglio, oltre gli esami richiesti dal curante, di eseguire una gastroscopia. Difficile esprimere un'opinione senza vedere le immagini della TAC. leggendo ispessimento dell'antro, linfonodi presenti, bisogna escludere una formazione di tipo tumorale dello stomaco ( mi scuso per la schiettezza). La cisti renale può dare fenomeni compressivi, ma solo vedendo le immagini si può capire se si tratta di cisti semplice, dato che sono presenti anche altre. Cordiali saluti

TAG: Adulti | Anziani | Apparato Digerente | Cuore | Disturbi gastrointestinali | Esami | Gastroenterologia | Ghiandole e ormoni | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Radiodiagnostica
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!