Buongiorno, ho 38 anni, all'eta' di 16 anni da un ecocardiogramma mi e' stata riscontrata una ipercinesia ventricolare sinistra con lembi mitralici ridondanti, tutto il resto era nella norma. Facendo vedere l'esito al medico curante, a quello sportivo, poiche' pratico karate e all'allergolo essendo in cura per allergie, mi e' stata confermata da... Leggi di più tutti la normalita' e la possibilita' di continuare la mia attivita' sportiva. Una volta compiuti i 18 anni per la visita militare dei tre giorni mi presentai con quell'ecocardiogramma, me ne fecero un'altro e non mi riscontrarono nulla, ne i lembi ridondanti ne l'ipercinesia, fui declassato solo per le allergie. Regolarmente faccio i certificati medici sportivi sotto sforzo e non, dai quali mi riscontrano sempre i battiti accellerati ma ben tonici distinti e puri senza rumori particolari. Anche dalle visite aziendali, ho gli stessi esiti. E' possibile che l'attivita' fisica, e lo sviluppo scheletrico muscolare abbia migliorato la situazione, oppure, nel primo ecocardiogramma si era trattato di una descrizione della valvola? Le faccio questa domanda poiche' sto vivendo un periodo di ansia e stress confermato dal mio medico curante (specializzato in Psichiatria), e quando ho questi stati ansiosi penso spesso a quel primo esito e l'ansia aumenta, anche quando mi oscultano il cuore mi agito, anche se poi mi dicono le stesse cose, battiti dai 70/80 al minuto pressione 80/90 la minima e 135/140 la massima.Grazie e buona giornata.