Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

04-09-2002

Nel 1995, a seguito di intervento in lateral

Nel 1995, a seguito di intervento in lateral release al ginocchio, ho avuto una tromboembolia polmonare bilaterale con infarto dx. Ad oggi ho subito altri tre INTERVENTI alla gamba e ho dovuto fare prima una Terapia a base di clexane 6000, ogni anno faccio gli esami completi di rischio Trombosi. Le domande. Durante un mio soggiorno all'estero mi è stato proposto di far un corso sub, ma non mi sentivo sicuro per paura di rischi. Sarà possibile (o è) per me fare certe attività in sicurezza? Dopo l'intervento non mi è stata data la calceparina né in ospedale né a casa e dopo sette giorni successe il problema; l'arto era ingessato e dovevo stare fermo per 10 gg. La calceparina va sempre data, anche in interventi piccoli (questo è durato circa 10 min. in artroscopia) oppure dipende, e se si da cosa? Grazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Prima di iniziare certe attività come l’immersione è consigliabile fare dei controlli cardiologici approfonditi. Riguardo la terapia anticoagulante dopo interventi chirurgici, dipende dal tipo di intervento e dal rischio tromboembolico del paziente che viene valutato volta per volta dal chirurgo.
TAG: Allergie | Allergologia e immunologia clinica | Apparato Respiratorio | Malattie dell'apparato respiratorio | Pneumologia | Polmoni e bronchi
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!