22-11-2017

Piastrinopenia e Cardioaspirin

Buonasera ! Ho 65 anni. Soffro da una dozzina di anni di Piastrinopenia (da 130 a 170). Questa estate ho avuto una T.I.A. Il mio medico mi ha prescritto CardioAspirin 100 mg tutti i giorni e per sempre. Vorrei sapere se c' è il rischio che CardioAspirin possa ridurre ulteriormente il numero delle piastrine. Distinti saluti ! Antonio Giuliani

Risposta di:
Prof. Luigi Iorio
Specialista in Cardiologia e Medicina interna
Risposta

Signor Antonio, Cardioaspirina ha un effetto sulla aggregazione piastrinica e non sulla riduzione delle stesse piastrine. La sua è una modesta piastrinopenia, che comunque periodicamente sarà controllata,; può prendere cardioaspirin. Comunque per l'episodio della TIA dovrà fare tutta una serie di accertamenti e dovrà curare anche altri segni se presenti.

Saluti prof Luigi Iorio

TAG: Ematologia | Farmacologia | Malattie autoimmuni | Malattie dell'apparato cardiovascolare | Sistema Immunitario
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!