Gentili dottori,nel maggio del 2006 mi si sono presentati dolori alla spalla sinistra non riconducibile ad un'origine traumatica o da sforzo. Dopo una serie di indagini, sono approdata al reumatologo, che ha emesso una diagnosi di Fibromialgia, confermata negli anni da altri tre Reumatologi. La terapia farmacologica consta dell'assunzione... Leggi di più quotidiana di una capsula di Xeristar da 60 mg.A questa patologia si affianca un Ipotiroidismo diagnosticato nel 2004, per il quale seguo la classica terapia con Eutyrox. Sino al 2006 non ho osservato grandi cambiamenti del mio peso corporeo, poichè ho vissuto un periodo di depressione e inappetenza e dai miei soliti 62-65 chili (per 164cm di altezza) mi sono assestata sui 60 kg. Ma dal momento in cui la psicoterapia seguita ha cominciato ad avere i suoi effetti benefici ho cominciato ad osservare un aumento ponderale considerevole, sino a giungere agli attuali 90 kg. Sicuramente ho ridotto l'attività fisica a causa dei dolori (fibromialgia) e altrettanto sicuramente il mio metabolismo si è modificato (ipotiroidismo) ma non la mia alimentazione, che resta equilibrata e varia.Vi chiedo di indicarmi se la terapia farmacologica per la fibromialgia vi sembra corretta e se c'è un modo di "forzare" il metabolismo ad un lavoro maggiore, visto che qualunque regime alimentare io abbia messo in atto per diminuire il peso, che influisce sui dolori, non ha sortito risultati apprezzabili.Grazie mille.Miryam