Buongiorno,mi chiamo Cristiano ed ho 41 anni.Sono in cura psichiatrica da 3 anni circa per disturbi d'ansia con episodi di panico, insonnia da addormentamento. Prendo sotto prescrizione medica cymbalta 60mg 1 compressa al mattino e lorazepam 1 mg 1 compressa un'ora prima di coricarmi. Lamento da quando ho iniziato la cura una forte sonnolenza e una... Leggi di più sensazione di testa appesantita il mattino, mentre nel pomeriggio la sensazione gradualmente sparisce.Noto che la sonnolenza è più accentuata se sono al lavoro alla scrivania, mentre si fa meno sentire se faccio qualcosa di manuale o ancor meglio una corsa o un giro in bicicletta. Ne ho parlato con lo psichiatra che mi segue; dice in sostanza che è un modo diverso con il quale il mio corpo mi comunica quel che mi comunicava quando mi veniva l'ansia (difficoltà a prendere fiato, sensazione di soffocamento), quindi il problema rimane di carattere psichico, interiore. Vi chiedo un parere al riguardo e se secondo voi esiste un modo per attenuare questo fenomeno in attesa che un giorno io riesca a risolvere quei conflitti interiori che pare siano la causa di tutti i miei "mali". Grazie a chi vorrà rispondermi