Osteosarcoma

L'apparato scheletrico serve da struttura al corpo e fornisce protezione agli organi interni. Le ossa crescono tramite un processo definito rimodellamento. Durante il rimodellamento, le cellule ossee, gli osteoclasti, riassorbono il tessuto osseo, mentre un altro tipo di cellule ossee, gli osteoblasti, ripristinano il tessuto osseo nelle aree in cui questo è stato riassorbito dagli osteoclasti.L'osteosarcoma è un tipo di cancro osseo che compare quando gli osteoblasti si trasformano in cellule cancerogene. Queste cellule cominciano a dividersi a velocità crescente, formando il tumore. Nella maggior parte dei casi, il tumore si sviluppa nella parte piatta, o metafisi, la parte larga dell'osso che cresce durante la pubertà.L'osteosarcoma può comparire in qualsiasi tipo di osso, ma è più frequente che si sviluppi al femore, alla tibia e all'omero. I sintomi più frequenti della malattia sono dolore e rigonfiamento dell'area colpita.In genere, l'osteosarcoma colpisce persone di età compresa tra i 10 e i 20 anni, durante la fase della pubertà. Le persone di sesso maschile e gli Afro-Americani sono le categorie più interessate dalla malattia; inoltre, precedenti radioterapie o fattori genetici ereditari possono far aumentare il rischio. Nella maggior parte dei casi, il trattamento prevede la chemioterapia e la chirurgia.