15-04-2008

A mia figlia di 16 anni è stato diagnosticato 3

a mia figlia di 16 anni è stato diagnosticato 3 anni addietro un POF di piccole dimensioni. Un cardiologo aveva postulato come possibiltà terapeutica anche la chiusura,mentre un altro ha sconsigliato la stessa ,considerate le dimensioni del POF e l'assenza di sintomatologia correlata. Mia figlia svolge attività sportiva agonistica, che non ci era stata sconsigliata e dovrebbe sottoporsi ad un nuovo controllo cardiologico a settembre pv. Da qualche tempo lamenta delle crisi (è una ragazzina molto ansiosa ed emotiva),di perdita di forza e sensazione di svenimento,senza perdita di coscienza. Vorrei sapere se tale sintomatolgia potrebbe essere correlata al suo difetto e se necessita di ulteriore approfondimento mediante eco trans-esofageo.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Circa il 30 % della popolazione normale presenta la pervieta’ del forame ovale.Non c’è, nel caso di sua figlia, alcuna indicazione alla chiusura del PFO con il cosiddetto “ombrellino”(device metallico).Suo figlia puo’ svolgere attività sportiva.L’unica attività sportiva sconsigliata e’ rappresentata dalla immersione subacquea con bombole.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!