A novembre 2007 mi è stata riscontrata da ecografia " colecisti distesa con presenza di due microcalcoli nel lume e lieve ispessimento della parete"A dicembre 2007 ho ripetuto l'eco : "la colecisti appare dimorfica, a pareti ispessite come per fenomeni di colecistite ( 6 mm) con visibilità, in regione infundibolare, di un aggregato litasico composto da alcuni elementi ( almeno due ) di circa 7 mm di diametro ciascuno . A giugno 2008 l'eco indicava che la dimensione degli elementi riscontrati in precedenza era aumentato a 8-9 mm di diamestro ciascuno.Da dicembre 2007 fino ad aprile ho assunto ursibil ( 2 volte al dì). Sintomi: malgrado la terapia praticata avverto alla bocca dello stomaco difficoltà nel passaggio del cibo, che va via bevendo; con bruciore a quel punto per poco tempo anche quando faccio qualche sforzo fisico laddove impegno i muscoli addominali; difficoltà digestive ( quando per qualche tempo , per la copertura da antibiotico per infiammazione vescicale ho assunto " zoton 30 mg" tale fastidi non li ho avvertiti e si sono ripresentati al termine della terapia antibiotica per quella inf.ne alla vescica ) talvolta sonnolenza durante il pranzo; molta flatulenza .A novembre 2007 la gastroscopia rilevava " nell'antro presenza di erosioni prepiloriche, mucosa del corpo di aspetto iperemico". Mi è stato consigliato l'asportazione dei calcoli con laparoscopia anche se non con urgenza. E' opportuno l'intervento chirurgico ? Quel dolore allo stomaco è connesso alla colecisti " Grazie !