05-12-2007

aborto tardivo

Salve,
ho avuto un aborto spontaneo per rottura prematura delle membrane tre mesi fa alla 22 esima settimana.Oggi ho ritirato la cartella clinica e il feto risultava di 30cm per un peso di 700gr.
Qualche settimana prima ero risultata positiva al Mycoplasma.
Leggo nella cartella che dagli esami fatti risulta una corioamnionite e un ematoma di 3 cm. Può essere stato il Mycplasma a provocare i vari distacchi e l'ematoma e le contrazioni con conseguente rottura del sacco?
In un centro specializzato per prematuri c'era qualche possibilità di sopravvivenza per il feto dato che era abbastanza grande?
Per il futuro c'è qualche esame che posso fare?

Grazie
Dr. MARCO TOMALINO
Risposta di:
Dr. MARCO TOMALINO
Specialista in Endocrinologia e malattie del ricambio
Risposta
L'infezione da mycoplasma può aver determinato la sequenza di eventi descritta; mi sembra tuttavia il peso del feto eccessivo a 22 settimane(700 gr?); 22 settimane rappresenta esattamente il limite temporale per la definizione di aborto e di vitalità del feto stesso.
TAG: Fertilità | Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!