15-12-2016

Addensamento proteico in gamma

Salve sono un ragazza di 34 anni celiaca. Tempo fa ho iniziato ad accusare una strana stanchezza, astenia, dolori muscolari e articolari continui mal di testa, forte prurito in tutto il corpo con presenza di strane macchie pruriginose. Questo mi ha spinto a fare una biopsia con risultato di prurigo simplex.
In seguito ho contattato un reumatologo che mi ha prescritto degli esami del sangue dove tutto sembra regolare tranne: amilasi 130 Cloro 94 (98-107) Bilirubina diretta 1.3 (0.2-1.2) Fosfatasi alcalina 49 (56-146) FERRITINA 10 (11-307) Rbc 5.18 (4.00-5.10) Mo% 12.9 (4.1-12.2) mentre nel quadro sieroproteico si evidenzia un addensamento proteico in gamma con immunofissazione negativa. Però nel 2015 avevo già fatto un elettroforesi proteica dove risultava una componente monoclonale in gamma al che feci l'immunofissazione questa volta positiva in frazione gamma. Spesso negli esami mi ritrovo una formula leucocitaria inversa, voi cosa ne pensate? Io continuo ad avere malessere. Cosa devo fare? Grazie aspetto vostre risposte.

Risposta di:
Dr. Gabriele Di Lorenzo
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Medicina interna
Risposta

Gentile Signora, manca il dato forse più importante: l'elettoforesi proteica e le frazioni in valore assoluto e in percentuale (Albumina, alfa 1, alfa 2, beta e gamma). Bisogna che lei consulti un ematologo per completare gli esami con LDH, beta2-microglobulina, IgG, IgA, IgM, kappa/lamba, sideremia e transferrina; ecografia addominale. È ovvio che se ha seguito questi esami non c'è bisogno che li esegua nuovamente perché fanno parte di quelli che lei definisce "regolari". Cordiali saluti

TAG: Biochimica clinica | Ematologia | Esami | Medicina generale | Medicina interna | Patologia clinica