05-03-2004

Apicectomia

La mia dentista sostiene sia necessario farmi una Apicectomia al fine di salvare un dente da un Granuloma. Sostiene altresi che sia un intervento da eseguire al microscopio che non può essere eseguito da lei presso il suo studio ma deve farlo una sua collega molto brava e molto cara, 1100 euro!! per l'operazione di Terapia canalare!!! Ciò non toglie che comunque esiste pur sempre un margine di insucesso non trascurabile che prevederebbe a quel punto l'estrazione ed un impianto a perno di 1800 euro!! Mi chiedevo se lei mi può illuminare sulla congruità di tutto questo. Io da esatto profano sento un forte odore di ZOLFO!!! mi permetta la battuta!! Grazie e saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Esiste un tariffario minimo nazionale per le prestazioni mediche. Questo tariffario rappresenta solo il minimo da esigere da un paziente, ma l’onorario di un medico non ha un massimale. L’intervento di apicectomia in genere privatamente non costa meno di 250-400 euro. Ovviamente l’utilizzo di apparecchi come il microscopio e/o il laser, determina una richiesta maggiore e giustificata da parte del professionista, che poi il paziente può accettare o meno. Alcuni interventi chirurgici presentano alcune complicanze che sono proprie dell’intervento stesso e non dipendono dall’operatore. Nel suo caso la presenza del granuloma giustifica l’intervento di apicectomia per non estrarre il dente. Se l’onorario propostole le sembra troppo alto può rivolgersi ad altro dentista.
TAG: Bocca e denti | Odontoiatria
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!