L’ESPERTO RISPONDE

Ascesso

Salve, vorrei parlare del mio problema poiché sono sorti dei dubbi.Verso ottobre 2020 ho iniziato a soffrire di forti mal di testa; lì per lì non ci davo peso, anche perché poco dopo ho avuto un'influenza e credevo che questi mal di testa fossero collegati a questo. Intorno ai primi giorni di novembre ho iniziato ad avvertire dolore e gonfiore sulla guancia sinistra, fino a peggiorare e sentire dolori fortissimi e gonfiore al collo; tra l'altro usciva il pus da una narice. Penso di avere un ascesso a quel punto, così corro dal dentista confermando che fosse un ascesso causato da un dente morto e devitalizzato molto tempo addietro! In quel punto avevo già avuto ascessi curati con antibiotico Amoxicillina. Il medico ha deciso quindi di prescrivermi l'antibiotico e, successivamente, otturare il molare e ripulire i quattro canali da materiale purulento. Ci sono volute diverse settimane e più cure con antibiotico, ho dovuto fare due giri completi di Amoxicillina! Il dolore passava e veniva, sembrava migliorare e poi tornava come prima. Settimane passate fra antibiotici, antidolorifici e anestesie. Alla fine il dolore è passato del tutto e il medico mi ha detto che il gonfiore alla gengiva sarebbe rimasto per un po' di tempo, anche mesi, senza dire quanto nello specifico e che probabilmente è successo qualcosa all'osso. Ad oggi, il gonfiore sulla gengiva, non è mai passato e rimane sempre quella "nocciolina" che è presente anche sopra l'incisivo destro (curato e ripulito anch'esso poiché cariato), e sento nuovamente un leggero fastidio alla guancia, specialmente se premo con un dito. A questo punto mi chiedo cosa fare e se il medico a cui mi sono rivolta abbia fatto bene il suo lavoro. Non sono più in cura da febbraio/marzo più o meno, e dovrei tornare fra pochi giorni allo studio dentistico per effettuare l'igiene dentale. Cosa mi consigliate di fare? È possibile che l'ascesso non sia mai guarito del tutto e che questi leggeri dolori siano sintomi del solito ascesso tornato nuovamente in pista? Mi sento demoralizzata poiché mi sono imbottita di farmaci per mesi e sono andata dal dentista quasi ogni settimana; l'idea di tornare nuovamente in cura e sotto ai ferri mi crea quasi ansia. Spero che possiate essermi d'aiuto in qualche modo. Grazie infinite per l'attenzione.

Risposta del medico
Dr. Andrea Cinquerrui
Dr. Andrea Cinquerrui
Specialista in Odontoiatria

Gentile paziente per rispondere alla sua domanda sarebbe necessario valutare di persona la situazione e fare ulteriori esami radiografici. La situazione per come l’ha descritta sembra complessa da valutare senza una visita. Mi dispiace

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Ascesso dentario
Ascesso dentario
2 minuti
Fistola e ascesso perianale
Fistola e ascesso perianale
1 minuto
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Odontoiatria e Ortognatodonzia
Foggia (FG)
Specialista in Odontoiatria e Odontoiatria e protesi dentaria
Brugherio (MB)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Odontoiatria
Firenze (FI)
Specialista in Medicina generale e Odontoiatria
Maierato (VV)
Specialista in Odontoiatria
Prov. di Lecce
Specialista in Medicina generale e Medicina estetica
Napoli (NA)
Specialista in Odontoiatria e Odontoiatria e protesi dentaria
Prov. di Varese
Specialista in Odontoiatria e Medicina estetica
Prov. di Roma
Specialista in Odontoiatria e protesi dentaria e Odontoiatria
Pescara (PE)
Specialista in Odontoiatria
Roma (RM)