Buongiorno.Ho 33 anni.In fase di elettrocardiogramma da sforzo in un centro medico sportivo mi è stato riscontrato un blocco atriale incompleto,assai vicino alla completezza.Betatalassemia eterozigote(portatore sano).A seguito di successivo ecocardiogramma, mi è stata osservata una lieve ipertrofia del setto con ventricolo sinistro ai limiti superiori della norma; buona cinesi dei segmenti e funzione sistolica conservata.Curva doppler di riempimento diastolico non alterata.Lieve prolasso meso-telesistolico del lembo anteriore mitralico, associato a lievissima insufficienza.Profilassi dell'endocardite batterica.Un esame analogo 13 anni fa aveva evidenziato solo un'ipertrofia ventricolare,normale- a dire del medico-, in soggetto con forte attività sportiva.Mai episodi di batticuore o tachicardia.Leggero e sporadico dolore puntorio in zona cardiaca dopo sforzo fisico intenso.Quali ulteriori accertamenti da fare?Quali rischi concreti?che percentuale della popolazione presenta il mio difetto e quali sono le attese di vita?In che casi fare la profilassi?Il mio medico curante tende a minimizzare tutto, dicendo che se non esistesse l'ecocardiogramma non mi sarei mai accorto del problema...ma mi pare francamente un parossismo: anche senza fare un controllo della pressione(la mia è regolare) non si scopre di averla alta!Vi ringrazio anticipatamente per la Vostra umanità e gentilezza.Saluti