Buongiorno,sono un uomo di 44 anni, e da più di 10 anni, da quando ho avuto il primo figlio che non ha dormito per due anni, soffro a tratti di insonnia. Sono sempre stato curato per problemi di ansia (in effetti sono ansioso) tramite farmaci come Minias e Lendormin. In effetti ho sempre superato i periodi di insonnia con i farmaci, ma adesso che... Leggi di più sono più maturo e che riesco ad affrontare molti problemi di lavoro senza farmi prendere dall'ansia, mi accorgo che il mio problema è svincolato dall'ansia. Sicuramente l'ansia peggiora notevolmente i miei problemi, ma anche in assenza di ansia, l'insonnia si manifesta comunque in maniera direttamente proporzionale con la stanchezza. Più sono stanco e più dormo male, anche se non sono per niente ansioso.Ho scoperto da poco che mi aiuta molto (in assenza di ansia) un prodotto chiamato Be-Quiet, contenente melatonina (5mg), triptofano e inositolo, da prendere per via sublinguale. Nei periodi di maggior stanchezza ne prendo due bustine, una la sera ed una a metà nottata quando mi sveglio.A questo punto ho il dubbio che il mio problema sia un calo di serotonina che si manifesta quando sono stanco, e di conseguenza non produco abbastanza melatonina di notte. Se prendo la melatonina in compresse, mi fa pochissimo, mentre in gocce mi aiuta di più. A quanto pare l'ideale è prenderla sublinguale, forse perché altrimenti gli organi digestivi la filtrano.Vorrei provare un prodotto della Apr Italia chiamato Tonoserene, con 25mg di 5-HTP sublinguale, ma non ho idea di quanta dovrebbe essere la dose giornaliera per un integratore di 5-HTP sublinguale, considerando che se ho bassi livelli di serotonina, devo trovare il sistema di aumentarli notevolmente per vedere la differenza. Vorrei evitare di usare subito i farmaci SSRI, che hanno svantaggi simili alle benzodiazepine; se riesco vorrei provare con metodi naturali.Grazie.