08-07-2012

cercare le cause a livello cardiaco e nel metabolismo acido-base

Buon giorno.Ho un problema che mi affligge da sempre. Ho sempre giocato a volley e la' nessun problema eccetto che dovevo allenarmi moltissimo per stare in forma. Col tempo ho cambiato sport e son passato dapprima alla corsa poi a calci ed ora alla mtb. Con la corsa ho avuto sempre problemi di resistenza nel senso che la mia falcata diminuiva di intensita' nn sentivo piu' la coscia e mi veniva da fermarmi. Nel calcio solo alla seconda stagione ho cminciato a sentirmi un po' piu' a mio agio nella resistenza. MA con la mtb ho un problema che nn riesco a risolvere. In pratica mi succede che pur allenato durante le gare nn riesco a spingere. E' come se mi svuotassi dopo lo sforzo prolungato di una salita e ci metto una vita a recuperare. Come se mi mancasse una forza di base che mi aiutasse ad integrare immediatamente lo sforzo precedente. Prendo sali , mi alleno sulle lunghe distanze ma i miglioramenti ci sono ma piccoli e sproporzionati all' allenamento. Sono una persona che suda molto ma ho imparato col tempo ad idratarmi e a mangiare costantemente.. Un' altra cosa: se ho un rapporto sessuale mi sento spossato per due tre giorni e nn riesco a recuperare abbastanza per la gara che devo fare. I muscoli mi si "addormentano" e nn rendo , mi stanco di piu' sudo di piu' del dovuto.. mI sembra quasi di nn aver fatto l' allenamento precedente e se sto bene prima del rapporto dopo mi sento diverso e nn in forma...Sono portato ai crampi ho vene varicose sulle gambe che controllate nn hanno rivelato problematiche. Mangio molto e sono magro e muscoloso .1,82 per 80 kg. Le chiedo possono essere problematiche di tipo fisiologico? Forse mi esprimo nn correttamente : potrebbe mancarmi qualcosa nell' organismo che magari un organo nn produce e che mi fa sentire in questa maniera. Due anni fa ho fatto l' analisi completa del sangue tutto a posto. Ogni anno faccio la visita sposrtiva agonistica , tutto a posto.. Ma nn capisco sta debolezza in queste situazioni. cosa mi potete suggerire? Ah mi stanco facilmente nella vita di tutti i giorni e sono una persona nervosa..
Risposta di:
Dr. Thomas Herms
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) e Medicina dello sport
Risposta
Stai descrivendo un disagio serio e comprensibile. Purtroppo anche qui , la problematica può derivare da origini del tutto diverse. Stai dicendo, che esegui costantemente visite di abilità sportiva. Queste visite, cosa comprendono? Ti consiglio per cominciare, un attento accertamento cardiologico incluso al minimo un’ ecografia del cuore e se è possibile una TAC coronarica per escludere patologie serie del miocardio e delle coronarie, che non sempre devono provocare dolori ma possono sortire anche con spossatezza e sintomi minori. Esclusi vizi d’ importanza vitale, considero di grossa importanza a livello funzionale il metabolismo acido-base (http://www.chiropratico-firenze.it/medicina-integrativa/248-metabolismo-acido-base.html ) , dal cui equilibrio nasce in ultima analisi tutta l’energia del corpo. Sono i mitocondri, sedi della produzione di energia. Vanno curati ad ogni modo. Quindi approfondisci questo tema e fatti trattare da chi è all’altezza della questione.
TAG: Medicina dello sport | Sport e Fitness