29-06-2006

Chiusura ed extrasistoli

Ho 43 anni una storia di TIA all'inizio di dicembre 2005 alla fine di dicembre Porpora Trombotica Trombocitopenica da Ticlopidina e da circa un mese ho fatto la chiusura percutanea del forame ovale, volevo sapere visto che dopo l'intervento mi sono venute numerose extrasistoli e ho dovuto intervenire con il beta-bloccante per quanto tempo dovrò prenderlo ed è una cosa normale? Mi si è alterato anche il fibrinogeno che attualmente è a 602 anche questo rietra nel post-intervento? Grazie Lucia.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Dopo un intervento come quello che Le è stato praticato, è possibile che si manifestino irregolarità del ritmo. La terapia beta bloccante andrà continuata finché sarà necessario ed eventualmente ridotta o sospesa solo sotto controllo cardiologico, verificando che le aritmie non si ripresentino. Queste ultime infatti potrebbero essere legate allo stato infiammatorio post-intervento, come anche l’aumento del fibrinogeno sembra indicare.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!