Salve, sono una ragazza di 21 anni. Ad oggi presento un ritardo di 15 giorni dalla data delle mestruazioni prevista e la cosa mi sta preoccupando molto. Premetto che all'inizio non ho avuto ciclo regolare, mi è stato diagnosticato un ovaio policistico e consigliata l'assunzione della pillola, ma essendo appena 16enne all'epoca ho rifiutato. Negli ultimi anni la situazione si è regolarizzata, infatti questa è la prima volta in cui presento un ritardo così evidente.Un motivo di preoccupazione è aver avuto il mio primo rapporto in assoluto (con il mio partner fisso da 2 anni) una settimana prima dell'arrivo previsto del ciclo, ma tengo a specificare che si è trattato di un rapporto protetto da condom, a cui è stato associato anche coito interrotto (nel senso che il mio ragazzo nonostante l'uso del condom non è comunque venuto durante la penetrazione).Ho effettuato 3 test di gravidanza, il primo nel giorno previsto del ciclo, il secondo e il terzo a 15 e 20 giorni dal rapporto, tutti negativi. Specifico anche che è un periodo di intenso stress per me, data la sessione estiva. La domanda che mi faccio a questo punto è se sia possibile escludere totalmente il rischio gravidanza. Ho in programma anche una visita ginecologica, è una decisione giusta? Grazie mille del tempo dedicatomi.