Salve, Le conclusioni del referto TAC con contrasto di mia madre (72 anni diabetica, obesa, prende la cardioaspirina per problemi all'aorta) ha rilevato un quadro TC compatibile con colangiocarcinoma multifocale e lesione discariocinetica del fegato.No segni di uropatia ostruttiva ne' di versamento peritoneale, no lesioni ai polmoni, pancreas milza... Leggi di più e reni senza alterazioni di natura sospetta. Seguono le analisi del sangue che includono i marcatori s-cea e s-ca19.9. Tutto rientra nella norma, a parte Glucosio 147 [riferimento 60-110] Urea 46 [riferimento: 15-45] Aptt 21.94 secondi [riferimento: 23.00 - 34.00] P-fibrinogeno 495.30 [riferimento180.00-400.00] I marcatori rientrano nei parametri di riferimento: s-cea 1.1ng/ml [Riferimento: 0 00 - 5 00] s-ca19.9 1.1 U/ml [Riferimento: 0 00 - 35 00]La biopsia arrivera' per il 9 di aprile.Le mie domande sono: - se i marcatori vengono considerati per capire un po' meglio lo stadio della malattia, perche' hanno dei valori di riferimento? Cosa significa il fatto che siano nei parametri? - Perche' se e' presente il tumore, nessun altro parametro risulta alterato? - mia madre non mostrava nessuno dei sintomi che in genere riportano i malati di questo tumore, a parte delle forti coliche (quattro in tutto negli ultimi due anni). E' possibile che la ragione della lesione rilevata dalla TAC sia di natura diversa?Grazie in anticipo.