Salve sono un ragazzo di 19 anni, e sto iniziando a preoccuparmi sul serio, ho iniziato ad informarmi per pura curiosità, e sto finendo con un ansia terribile addosso. Premetto che ho avviato in passato un consulto simile ma ho perso l'account e ho dovuto creare un altro. Un giorno come tanti, per puro caso mi sono soffermato sulla colorazione del mio liquido seminale, posto su un pezzo di carta igenica e ho notato che aveva un tono giallastro, mentre se veniva posto su una qualsiasi altra superfice risultava bianco perla al 100%, adesso non ricordo benissimo, ma io questa colorazione credo di averla avuta da sempre, ma siccome non ho mai avuto nessun sintomo particolare non ci ho mai fatto caso fino a quel giorno. Ho provato a chiedere un pò in giro e mi ricordo che qualcuno mi ha detto che è perfettamente normale dato che anche il suo risultava cosi in contrasto con il colore bianco. Ho cercato su internet per pura curiosità e mi è crollato il mondo addosso, ho solamente 19 anni e leggo di cistiti, prostatiti, uretriti, ma come è possibile questa cosa? Ho davvero una forma di leucospermia? In caso di leucospermia, il colore risulta giallo sempre e non solo se posto su una superfice bianca di sfondo? Ho provato a chiedere ad un andrologo via internet e mi ha detto di fare immediatamente un ecodoppler pelvico-prostatico e testicolare, analisi spermatica e coltura del secreto prostatico estratto, manco avessi i peggio tumori. Se non avessi messo lo sperma sulla carta igenica probabilmente non me ne sarei neanche accorto dato che non ho NESSUN SINTOMO NE DI PROSTATITE, NE DI ALTRE COSE. Inoltre mi è comparsa un'intervista fatta ad un certo "Lorenzo Palmieri" che è un proctologo, il quale dichiara che la prostatite è mortale nel 99, 8% dei casi poichè sicuramente porta più avanti negli anni a sviluppare un adenoma prostatico. Io non so più cosa pensare, com'è possibile questa cosa? Ho solo 19 anni e già indago su possibili patologie a carico della prostata o dei testicoli?