06-09-2017

Come curare la candida?

Buongiorno, sono una ragazza di 20 anni e da 2 giorni sto avendo nuovamente problemi con la candida. Mi sono curata la prima volta con ovuli e creme ma senza successo poi, la mia ginecologa mi ha prescritto le pastiglie di fluconazolo 100mg (le ho prese solo io e non il mio ragazzo). Dopo 3 settimane dalla fine della cura la candida è tornata. Come potrei agire? Non posso tornare dalla ginecologa perché non ho soldi. Datemi un consiglio. Grazie

Risposta

Gentile ragazza, purtroppo la candidosi è un problema che tende spesso a recidivare. Innanzitutto è importante stabilire una diagnosi precisa con un tampone o un esame a fresco del muco vaginale per valutare il tipo di candida (ne esistono molte specie) e l'eventuale compresenza di batteri. Non so se nel suo caso sia stato effettuato un accertamento di tale tipo, molto utile per guidare il percorso terapeutico.

Può inotre essere molto utila valutare, sia con l'anamnesi sia con la visita, che con eventuali accertamenti ematochimici se vi siano in atto condizioni predisponenti o motivi di abbassamento delle difese immunitarie. Il trattamento del partner è un argomento controverso poichè la candida non viene considerata una malattia a trasmissione sessuale e quindi bisogna valutare caso per caso.

In linea generale esistono molti tipi di approccio al trattamento della candida, in un consulto a distanza non è possibile entrare nei particolari, ma è importante non solo focalizzarsi sul sintomo, ma cercare di ristabilire il normale equilibrio della flora batterica del soggetto, sia a livello vaginanale che intestinale. Penso quindi sia opportuno che lei si rivolga ad un medico di sua fiducia con particolare preparazione nel trattamento della candida, evitando cure fai da te. Cordiali saluti Piergiorgio Biondani.

TAG: Ginecologia e ostetricia | Infezioni | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!