27-12-2005

Cyber knife

Mia mamma è stata operata per un Colangiocarcinoma in marzo 2005 dopo aver tentato 2 cicli di Chemioterapia prima con Gemtrax poi con Fosfox oggi dopo aver ripetuto la Tac si sono evidenziate delle metastasi nel fegato e i medici optano per una Terapia chemioterapica in pillole e mi hanno comunicato che i valori di intossicazione che stanno aumentando settimana dopo settimana porteranno a breve a rendere il fegato non in grado di funzionare. Vorrei sapere se esistono delle terapie sperimentali da tentare per questa Patologia. grazie.
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Il caso di sua mamma è estremamente complesso e richiede una analisi più approfondita, che non è certo possibile in questo contesto. Esistono approcci sperimentali al problema clinico, così come per la maggior parte delle malattie di difficile trattamento. Uno di questi tentativi è rappresentato dal cosiddetto “cyber knife”, che è del tutto sperimentale; non esistono elementi di certezza per consigliarne l’effettuazione. Si tratta di un trattamento di radiochirurgia. Esiste presso l’ospedale San Bortolo a Vicenza un “Syncrony Cyber Knife’’, sofisticatissima apparecchiatura medica per il trattamento di tumori localmente avanzati del fegato, delle vie biliari e del pancreas, su pazienti non operabili.