Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

13-09-2006

Da circa un anno sono in terapia ipertensiva con

Da circa un anno sono in terapia ipertensiva con betabloccante ATENOLOLO. Questo mi normalizza la pressione ma mi provoca una bradicardia che riduce le prestazioni sportive: il ridotto numero di pulsazioni mi produce affanno e "fiato corto". Parlandone con il mio medico abbiamo provato a cambiare tipologia di farmaci: ace-inibitori Karvea, calcio antagonisti "NORVASC". Questi non mi provocano bradicardia ma sono inefficaci per la riduzione della pressione, mediamente con questi farmaci i miei valori sono di circa 100/135. Come fare per tenere sotto controllo l'ipertensione e contemporaneamente non penalizzare la prestazione sportiva? In attesa di vostra gentile risposta porgo i miei saluti.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Si potrebbe aggiungere ai farmaci che ha citato una piccola dose di betabloccante, ad es 25 mg di atenololo.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!