03-07-2006

Da un paio d'anni soffro di extrasistole che

Da un paio d'anni soffro di extrasistole che compaiono in qualsiasi momento (a riposo, dopo mangiato, prima di mangiare, quando faccio sport, quando mi agito ecc.) A periodi migliora e a periodi peggiora (come in questo ultimo mese) Ho effettuato una visita cardiologica, l'elettrocardiogramma (più volte), l'ecocardiogramma (più volte), le analisi del sangue ed è risulato tutto nella norma (tranne un leggerissimo prolasso della valvola mitrale senza rigurgito, nè insufficienza valvolare) Ho effettuato anche un'Holter che ha rilevato in tutta la giornata, 4 extrasistole ventricolari isolate e 89 extrasistole sopraventricolari, per il resto era tutto regolare. Ho effettuato inoltre la visita sportiva per l'attività agonistico che ha rilevato durante lo sforzo delle extrasistole, ma il medico sportivo, dopo aver controllato gli esami sopra descritti, mi ha dato l'idoneità per un anno. Ma le extrasistole non se ne vanno e io non so più che fare e a chi rivolgermi. Anche l'esame dello stomaco ha dato esito negativo. Cosa devo fare? Convivere con questo fastidiosissimo disturbo per tutta la vita? Sono sempre stata sportiva e ora mi è passata anche la voglia di fare movimento, perchè se arrivano le extrasistole durante lo sforzo, mi spavento moltissimo. Penso che il cuore possa fermarsi. Da un paio d'anni ho delle irregolarità mestruali, puo' esserci qualche nesso? La mia ansia può influenzare la situazione? Ormai ho eseguito tutti gli esami possibili e il mio medico si è anche spazientito con me. La ringrazio per l'attenzione. Francesca
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Lei guarirà quando l’ansia che segue al fastidio dell’extrasistole che avverte tenderà a ridursi. Le consiglio un blando ansiolitico e di consultarsi con il suo medico per scoprire la causa dell’extrasistolia che sicuramente è di natura extracardiaca.