Gentile Dottore, buongiorno, riporto una visita ematologica che ho effettuato e vorrei, se possibile, altri chiarimenti. GrazieRelazione Clinica della Paziente. La paziente viene a visita per valutazione di una piastrinosi. Lavorava sino a un mese fa come aiuto cuoco in una mensa. Sino a 3 anni fa fumava 10 sigarette al dì, non assunzione di... Leggi di più alcolici. Anamnesi familiare. Padre deceduto a 69 aa. per neoplasia della prostata, madre di di 65 aa. affetta da sclerosi multipla. Precedenti anamnestici. Asma allergico (polveri, pollini) di cui ha sofferto da bambina; attualmente saltuaria dispnea da sforzo che tratta con inalazione di bronco-dilatatori. Stato d’ansia e attacchi di panico 4 aa. fa, trattati con terapia farmacologica e psicoterapia. Allo stato assume saltuariamente alcune gocce di EN al bisogno. Sino a un mese fa terapia con anticoncezionali estro-progestinici (Lusinelle) che ha assunto per 5 anni. Trait talassemico. Pratica routinariamente controlli cardiologici (per cardioplamo) risultati nella norma e senologici (ecografia). Una ecografia del collo eseguita nel 2013 evidenziava adenopatie 1-1.5 cm. di natura reattiva. Ecografia tiroidea nel 2013 nella norma. APP. Nel corso degli anni riscontro della tendenza alla piastrinosi con valori a volte superiori a 450.000 mm3: 490.000 in data 12.04.2013, 533.000 in data 14.12.2015. Modesto stato anemico (HB 11-12.2) legato al trait talassemico, GB e sideremia nella norma . Ultimo emocromo (26.01.2017): HB 11.6, GB 7600, MCV 57.8, piastrine 466.000.Altri esami di laboratorio (funzionalità tiroidea, coagulazione) nella norma. Non lamenta sintomatologia degna di nota. Esame obiettivo negativo. Micropoliadenia (1 cm.) latero-cervicale sn. e inguinale dx., fegato e milza non palpabili. NdR a carico degli altri organi ed apparati. Striscio sangue periferico. Formula leucocitaria: neutrofili 56%, eosinofili 3, basofili 0, monociti 2, linfociti 39. Microcitosi e ipocromia delle emazie, punteggiatura basofila, presenza di schistociti; normale morfologia leucocitaria e delle piastrine.Conclusioni. Piastrinosi borderline la cui natura appare reattiva per la stabilità dei valori nel tempo e la normale morfologia delle piastrine; non si può escludere inoltre una componente di pseudotrombocitosi legata alla microcitosi delle emazie e alla presenza di schistociti. Si consigliano i seguenti esami da praticare fra 3-4 mesi: emocromo, VES, PCR, sideremia e ferritina  Non si ritiene allo stato indicato praticare test molecolari (mutazione jak2 etc. ).