L’ESPERTO RISPONDE

In riferimento alla mia domanda con codice

In riferimento alla mia domanda con codice FF/1E16589, comunico quanto segue: dopo le nalisi del Sangue ho riscontrato la Bilirubina totale ad 1.70. Tutti gli altri valori normalissimi. Ho fatto l'Ecografia epatica ed è risultata una leggera steatosi. Ho ripetuto le analisi dopo 15 giorni e tutti i valori sono normalissimi, mentre la bilirubina... Leggi di più totale è sempre 1.70 (è diminuita la diretta che è rientrata quasi nei valori normali, è aumentata la indiretta a 1.43). Ho la lingua bianca e secca ed a questa mia domanda (codice FF/1E16679) avete risposto: "La patologia colitica ed ancor più quella emorroidaria sono talmente diffuse nella popolazione generale che non possono essere collegate in prima battuta ad una malattia epatica cronica". Vorrei sapere come mai ho la bilirubina alta? solo due volte negli ultimi anni mi è capitato di averla con valori di pochissimo, e non come questo caso, superiori alla medi (di 1 o 2 punti superiore al limite). Oltre all'ecografia dovrei fare alte analisi o posso star tranquillo?

Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com

I valori di bilirubinemia che lei riferisce possono essere dovuti ad una condizione costituzionale (cioè congenita), del tutto benigna, che prende il nome di “sindrome di Gilbert”. La sindrome di Gilbert è una condizione abbastanza frequente, presente in circa il 10% della popolazione adulta, nella quale i soggetti che ne sono affetti presentano un aumento, di solito fluttuante, della bilirubinemia nel siero. Se la bilirubinemia raggiunge livelli più elevati (maggiore di 2.5 mg/dl) si può avere la comparsa di una colorazione gialla delle sclere (ittero). E’ un’alterazione verosimilmente a carattere ereditario che non crea alcun tipo di problema ai soggetti che ne sono affetti. In alcune condizioni (febbre, infezioni, stress, digiuno prolungato) si può avere un netto incremento della bilirubinemia che tuttavia ritorna ai valori di partenza quando cessano queste situazioni anomale. Non si prendono in considerazioni cure per questa condizione e non è necessario approfondire con ulteriori esami, in quanto è una forma benigna e non progressiva.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Psoriasi guttata: cause e sintomi
Psoriasi guttata: cause e sintomi
1 minuto
Tipi di mal di testa, come riconoscerli?
Tipi di mal di testa, come riconoscerli?
3 minuti
Come abituare un bambino a portare gli occhiali
Come abituare un bambino a portare gli occhiali
1 minuto
Glucosio: che cos'è e quali sono i valori di riferimento
Glucosio: che cos'è e quali sono i valori di riferimento
4 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Piano di Sorrento (NA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Palermo (PA)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Cagliari (CA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Epatologia e Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Epatologia
Siracusa (SR)
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Prov. di Bologna
Specialista in Medicina interna e Pediatria
Prov. di Roma