A mio padre (60 anni, Kg 100, positivo all'antigene HBsAg da 20 anni), è stato diagnosticato un tumore al fegato, così dice la tac: "...dimostra nella fase arteriosa trasettimo e ottavo segmento in sede sottodiaframmatica una piccolanodulazione ipercaptante il mezzo di contrasto con diametro di circa13mm sospetta come quanto già dimostrato... Leggi di più dall'ecografia per lesioneprimitiva. Un'altra piccola immagine di ipervascolarizzazione èpresente con diametro di 10 mm anteriormente al VII segmento edun'altra micro captazione focale con diametri 2 mm è evidente almargine inferiore del sesto segmento."In seguito alla Tac ci siamo rivolti a due specialisti in sedi diverse, il dubbio è relativo al fatto che le modalità di intervento suggerite sono diverse. Vorrei sapere come sarebbe meglio intervenire e perchè.Il primo specialista opta per la termoablazione, e siamo già in notaper ricovero, si pensa possa essere possibile fra un mese e mezzo.Il secondo specialista ritiene indicata in primis la TACE ( ochemioembolizzazione se ho ben capito...), da valutare successivamentela radio frequenza. Lo stesso potrebbe intervenire su mio padre, nonprima di due mesi.Vi ringrazio in anticipo per la risposta.Cordiali salutiLaura