16-02-2018

Iposurrenalismo da Deltacortene in LES

Gentili dottori, Buongiorno,

Volevo porre all'attenzione di un endocrinologo il mio problema. Sono un uomo di 44 anni affetto da Lupus eritematoso sistemico dall'età di 19, età dala quale ho iniziato la mia terapia cortisonica per tenere sotto controllo la patologia.

Sono dunque 25 anni che assumo ininterrottamente DELTACORTENE con dosi massime di 50mg/di nei periodi di forti ricadute e mai riuscendo a scendere sotto i 12.5mg/di (dosaggio giá al limite)in quanto ad ogni tentativo di scalaggio - pur sempre lento e graduale sotto direzione medica  e anche con malattia in remissione -  si manifestano debolezza, forte depressione, insonnia persistente, emicrania, nervosismo, sbalzi repentini d'umore, problemi allergologici e incapacità di risposta a forte stress ecc ed lo stesso medico si chiede se é possibile che io abbia sviluppato una insufficienza surrenalica o cmq un iposurrenalismo da Deltacortene.

La mia domanda é la.seguente: é possibile valutare e verificare, tramite i vari test ematici (cortisolemia 24h, acth ecc) la condizione delle surrenali/tiroide quindi l'eventuale insufficienza o iposurenalismo secondario anche se sono in terapia cortisonica attuale, oppure quest'ultima inficerebbe i risultati dei test?

Grazie.

Risposta di:
Dr.ssa Ilaria GiordaniDottore Premium
Specialista in Diabetologia e malattie del metabolismo e Endocrinologia e malattie del metabolismo
Risposta

L'iposurrenalismo si sviluppa in seguito a rapido scalaggio del cortisone. Le consiglio consulto integrato tra reumatologo ed endocrinologo I test del surrene sono inficiati dalla terapia, la tiroide può dosarla. Se l'endocrinologo lo riterrà opportuno potrebbe effettuare dei test da stimolo.

TAG: Allergologia e immunologia clinica | Endocrinologia e malattie del ricambio | Esami | Farmacologia | Malattie autoimmuni | Reumatologia | Sistema Immunitario