13-09-2012

Isoimmunizzazione anti-E

Salve, sono una donna di 33 anni con due gemelle di 18 mesi. A un mese dal parto (taglio cesareo) ho dovuto sottopormi ad un altro intrvento per togliere una parte delle placente che erano rimaste attaccate alle pareti uterine. In quell'occasione, fatto il test di Combs, i medici dell'ospedale mi dicono che risultava un'immunizzazione per l'anti E e che non avrei più potuto avere figli perchè, in caso di gravidanza, avrei potuto avere o un'aborto spontaneo o un figlio menomato. Io e mio marito invece vorremmo un altro figlio: è possibile?Grazie
Risposta di:
Dr. Raffaele Petta
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Risposta

La isoimmunizzazione pe il fattore E è rara;andrebbe approfondito geneticamente il fattora E di suo marito ed il suo ( se è in omozigosi tutti i figli saranno a rischio;se è in eterozigosi si potrà avere nel feto un fattore  e che non corre alcun rischio.

TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile