21-11-2017

L'utilizzo di creme cortisoniche allo scroto può causare infertilità?

Salve, sono un uomo di 43 anni, soffro da 5 anni circa, di forte prurito allo scroto, specie nelle ore notturne e su consiglio del medico di famiglia, ho utilizzato in maniera discontinua, per circa 4 anni il prodotto "Pevisone latte derm",(applicavo la crema per 2/3 giorni consecutivi, sospendevo il trattamento per circa 7 giorni e poi la applicavo di nuovo). Purtroppo, solo recentemente, sono venuto a conoscenza tramite internet, del fatto che applicando una crema cortisonica nella sacca scrotale, abbia potuto "fare danni" a livello di fertilità. Ho effettuato pochi giorni fa una visita dermatologica e lo specialista mi ha detto che secondo lui no in quanto i testicoli sono chiusi e ben protetti. Gradirei da Voi esperti un parere al riguardo. Grazie. Cordiali saluti

Risposta di:
Dr. Stefano Maria SeriniDottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...)
Risposta

Per quanto attiene la fertilità, nessun danno può essere stato provocato da quello che lei ha descritto. Non esiste proprio. Stia sereno.

TAG: Dermatologia e venereologia | Farmacologia | Fertilità | Organi Sessuali | Salute maschile