Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

16-06-2006

La coronografia virtuale con tac che percentuale

La coronografia virtuale con tac che percentuale di sicurezza, come diagnosi, può dare nel caso di insufficienza coronarica? Viene eseguita col liquido di contrasto? Se si è eseguito da un mese una scintigrafia coronarica questo liquido può causare conseguenze di qualche genere?
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
La coronarografia virtuale eseguita con un particolare tipo di TAC multislice disponibile in Italia solo in pochi centri, richiede comunque la somministrazione di mezzo di contrasto (la scintigrafia recente non costituisce un problema).
Le immagini permettono una buona definizione dell’albero coronarico tuttavia bisogna tenere in considerazione tre punti: l’esame comporta una irradiazione cospicua con raggi X, le immagini sono buone se il paziente è bradicardico (talora è quindi necessario somministrare prima dei beta-bloccanti), se si evidenzia l’indicazione ad angioplastica bisogna poi comunque sottoporsi alla coronarografia convenzionale.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!