Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

02-03-2017

La sifilide intacca il sistema nervoso?

Dottor Quadrini buongiorno, Le ho scritto a metà gennaio per alcuni chiarimenti in merito ad analisi relative alla sifilide.
Riporto i risultati per comodità: 13/02/2015 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/1280 – TPHA positivo 1/640 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 8.80 07/05/2015 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/2560 – TPHA positivo 1/640 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 8.60 26/11/2015 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/160 – TPHA positivo 1/80 – FTA ABS IgG positivo + – Ig totali indice anticorpale 15.00 07/01/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/640 – TPHA positivo 1/160 – FTA ABS IgG positivo ++++ – Ig totali indice anticorpale 15.00 03/03/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/640 – TPHA positivo 1/160 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 15.90 13/05/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/640 – TPHA positivo 1/160 – FTA ABS IgG positivo + – Ig totali indice anticorpale 14.80 22/12/2016 – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/1280 – TPHA positivo 1/640 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 11.70

Lei mi ha risposto che il fatto che la VDRL sia rimasta stabile è segno che tutto è a posto. Da circa un mese sento i linfonodi inguinali un po' gonfi e a volte doloranti, principalmente quando sono seduto (soprattutto in auto) o se indosso dei pantaloni un po' più stretti del solito. Inoltre al mattino quando mi alzo mi capita di avere dei formicolii agli arti superiori, soprattutto alla mano destra, mentre saltuariamente i formicolii li sento anche alla parte destra del viso. Nel frattempo sono andato dal dermatologo (che ha visionato le analisi) perché avevo delle macchie rosse sul torace sotto al capezzolo destro e mi ha diagnosticato una dermatite seborroica. È stato piuttosto sicuro nella diagnosi, ma mi chiedo se sia possibile che si sia sbagliato e le macchie non siano da ricondurre ad uno stadio avanzato della malattia che ho contratto in passato (non so se le due tipologie di macchie siano simili o se differiscano tra di loro). Questo assieme ai sintomi che Le ho sopra descritto mi hanno spinto a fare un'ulteriore sessione di analisi in data 16/02/2017 i cui risultati sono i seguenti: – VDRL positivo 1/1 – TP.PA positivo 1/1280 – TPHA positivo 1/320 – FTA ABS IgG positivo +++ – Ig totali indice anticorpale 12.00.

Ora ho visto che il valore del TPHA è sceso di una diluizione. Ho letto che la sifilide in stadio avanzato va ad intaccare il sistema nervoso oltre che altri organi. Mi sto quindi chiedendo se i formicolii non siano da imputare ad uno stadio avanzato della malattia che sta già intaccando il sistema nervoso. È possibile che ci sia stata una fase secondaria della malattia senza macchie sulla pelle e quindi io, non accorgendomi di niente, ho lasciato continuare il decorso della malattia? È possibile che la VDRL sia rimasta stabile a fronte di una prosecuzione della malattia? Inoltre in questi ultimi due mesi mi capita di svegliarmi spesso di notte e a volte il cuore batte all'impazzata. Non conoscendo i danni che provoca la malattia al cuore può essere questo un caso? Mi scuso se sono stato così prolisso e La ringrazio se vorrà rispondermi. Le auguro una buona giornata.

Risposta di:
Dr. Corrado QuadriniDottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Psicologia e Psicoterapia
Risposta

Caro signore, lei sta diventando ipocondriaco. I valori che lei riporta sono quelli di una sifilide "vecchia " e superata. I sintomi che lei denuncia sono aspecifici. Si metta in cura da un dermatologo vicino a lei e segua sempre lo stesso. Buona serata Corrado Quadrini

TAG: Biochimica clinica | Dermatologia e venereologia | Esami | Infezioni | Malattie infettive | Organi Sessuali | Patologia clinica | Pelle
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!