05-12-2017

Linfonodi ingrossati

Buongiorno,

ieri mio padre si è sottoposto ad una tac con mezzo di contrasto per un calcolo renale.

  • Reni morfovolumetricamente nei limiti, con conservato spessore parenchimale
  • Regolare la fasecortico-midollare e nefrografica, con buona e simmetrica escrezione di mdc
  • Nucleo litiasico di circa 6 mm nel tratto pre-vescicale dell'uretere sinistro
  • Conservato calibro e decorso degli ureteri bilateralmente, senza segni di idronefrosi
  • Vescica distesa a pareti regolari
  • Non alterazioni tomodensitometriche focali a carattere patologico a carico dei restanti organi parenchimatosi addominali
  • Non evidenza di tumefazioni linfonodali sospette addomino-pelviche; si segnalano millimetrici e pericentimetrici linfonodi in sede periaortica e nell'ambito del ventaglio mesenteriale
  • Non raccolte fluide intra e retroperitoneale
  • Diverticolosi del sigma.

Potreste chiarirmi la dicitura dei linfonodi cosa può significare?

Grazie mille per la gentilezza

Risposta di:
Dr. Carmelo Sebastiano Ruggeri
Specialista in Farmacologia medica e Gastroenterologia
Risposta

Buona sera gentile Sigra,

 solitamente la presenza di linfonodi visibili radiologicamente è espressione di attività reattiva del sistema immunitario di difesa.

Buon cammino

TAG: Allergologia e immunologia clinica | Esami | Ghiandole e ormoni | Radiodiagnostica