14-09-2017

Linfonodo del collo ingrossato, cosa potrebbe essere?

Salve, sono una ragazza di 25 anni e le scrivo perché da circa due mesi ho notato un linfonodo ingrossato dietro il collo, all'altezza dell'attaccatura dei capelli. Su prescizione del mio medico curante ho effettuato le analisi del sangue, che risultano nella norma eccetto per il valore P-LCR 43,60% sui valori di riferimento 15,00-40,00, e succesivamente una ecografia al collo che riporta: "A sn in regione mastoidea linfonodo di 1,39 cm. Altre adenopatie di ndd si repertano più in basso al livello della regione alterale alta del collo di 1,35-1,94-1,17-1,55-2,13-1,25 cm. A dx a livello della regione laterale alta del collo adenopatia di ndd di 2,19-1,90-1,61 cm. Tiroide in sede di volume, morfologia ed ecostruttura regolare."
Mi ha così prescritto degli antinfiammatori e degli integratori, ma ad oggi la situazione non è cambiata. Sono preoccupata, cosa potrebbe essere?

Risposta di:
Dr. Pietro Di GregorioDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Malattie infettive
Risposta

Dovrebbe integrare gli esami eseguiti con altre ricerche di laboratorio: CMV, EBV, Toxoplasma, beta2 microglobulina.

TAG: Ghiandole e ormoni | Infezioni | Malattie infettive