Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

03-01-2018

Lombosciatalgia continua farmacoresistente

Gentili medici,

ho un'ernia espulsa (L4-L5) che mi provoca una continua lombosciatalgia.

Sto assumendo antinfiammatori e cortisone da 3 mesi, più vitamina B e miorilassanti. Ho fatto consulenza neurochirurgica. Mi è stato detto di attendere che l'ernia si riassorba fisiologicamente e, sucessivmente di praticare pilates e fare chiropratica.

Il problema è che lo stato infiammatorio non passa. Ho provato anche targin e lyrica ma ho fovuto sospndere per gli effetti collaterali.

Per essere precisa è da un anno che ho questi problemi, ma si trattava di una semplice protusione.

Nel frattempo mi sono sottoposta a sedute di chiropratica fino a 3 mesi fà, quando si è verificata l'espulsione.

Considerando che al momento ho una pessima qualità di vita, svolgo un lavoro di ufficio, per lavoro viaggio tutti i gorni e devo assistere mio padre non autosufficiente, chiedo gentilmente cosa posso fare visto che non è possibile assumere questi farmaci di continuo eil mio curante non sa proprio cosa fare.

Grazie anticipatamente a chi sarà così sensibile da rispondermi.

Risposta di:
Dr. Gabriele Di Lorenzo
Specialista in Allergologia e immunologia clinica e Medicina interna
Risposta

Gentile Signora le rispondo, ma sicuramente la mia risposta sarà per lei deludente, ma è quella corretta.

Ricontatti il Neurochirurgo e concordi il follow up scrivendo la tempistica che dovrà seguire.

Se non è soddisfatta consulti un altro Neurochirugo, portando tutta la documentazione precedente.

Cordiali saluti

TAG: Chirurgia | Medicina interna | Neurochirurgia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!