Ho 49 anni, il giorno 17 giugno u.s. mi sono sottoposto ad un intervento di riduzione del prolasso con il medoto Longo. Avevo emorroidi di terzo grado con prolasso. Dopo circa 4 ore dall'intervento, appena finiti gli effetti dell'anestesia lombare, ho iniziato ad avvertire dolori atroci nell'ano. Tali dolori mi sono durati 4 giorni ininterrotti.... Leggi di più Sono stato dimesso dopo 2 giorni dall'intervento, a casa ho continuato con il Toradol altrimenti impazzivo dal dolore. Al 6^ giorno il dolore è diventato sopportabile ma ancora presente. Oltre al dolore ho constatato che dopo la defecazione il prolasso è ancora presente anche se di dimensioni ridotte, cioè non fuoriesce dall'ano però è palpabile. Sono costretto a spingerlo manualmente verso l'alto per rimetterlo al suo posto come facevo prima dell'intervento. Vi sarei grato se mi dareste una spiegazione a quanto mi è successo, sia per il forte e continuo dolore, sia per il prolasso ancora presente. Quelli che mi hanno operato mi hanno detto che è tutto ok, io penso di no. Distinti saluti. GRAZIE