07-09-2006

neoplasia vescicale mesenchimale

Ho subito una cistectomia totale per una neoplasia vescicale mesenchimale nell'aprile 2003, in seguito una ricostruzione con vescica ileale nel gennaio 2004. Sono portatore di catetere fisso in seguito a stenosi dell'uretra, ho scoperto di avere un rene "grinzo" che mi è stato lasciato, ma che mi provoca sempre varie infezioni. Non ho mai fatto chemioterapie e oncologicamente sono stato "liberato", faccio assolutamente una vita normale, ma con grande fatica: Vorrei qualche informazione maggiore sulla "neoplasia vescicale mesenchimale" e notizie di possibiltà di migliorare il mio attuale stato, considerando che sono stato uno sportivo e sono ancora una persona molto giovanile con un ottimo fisico, che mi ha fatto sopravvivere a un "clostridium difficile" preso in sala opersatoria durante il primo intervento.Ringraziandivi attendo una vostra risposta, Ferruccio Patti.
Risposta di:
Risposta
Apprendo che Lei è stato operato prima di cistectomia e successivamente di ricostruzione con neovescica ortotopica per una "neoplasia mesenchimale"non meglio precisata.Si tratta di iter chirurgico non abituale (in genere si effettua cistectomia e ricostruzione in tempo unico) e non sono precisate le motivazioni. Immagino che l'equipe urologica che l'ha seguita Le abbia fornito tutte le necessarie indicazioni sugli interventi eseguiti,sulla natura della malattia e sulle eventuali necessità terapeutiche e di controlli successivi. Il suo problema attuale sarebbe l'esistenza di un rene grinzo infetto non funzionante,non si precisa se preesistente o divenuto tale dopo gli interventi riferiti:se la condizione di infezioni recidivanti non viene risolta è consigliabile una nefrectomia..
TAG: Reni e vie urinarie | Urologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!