Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

10-09-2012

parafasie o lapsus?

Gentili dottori, ho 33 anni e mi capita, mentre parlo, di dire una parola che nel contesto di ciò che sto dicendo non c'entra niente, parole che nemmeno mi sembra di pensare in quel momento. Ieri, ad esempio, dovevo dire "pantalone" e ho detto "panettone"(e non siamo nemmeno in periodo natalizio!!), e me ne rendo conto solo nel momento che ormai la parola è pronunciata...sentendomi una deficiente! In questo caso le prime lettere della parola "sostituita" sono uguali, ma non è sempre così. Sono da sempre di carattere timido... ma sono anche laureata, a pieni voti. A volte noto anche che dimentico cosa sto dicendo, perdo il filo del discorso, sbaglio verbi anche se so usarli... da cosa può dipendere tutto questo? devo indagare medicalmente? grazie.
Risposta

Diciamo che un fenomeno di sostituzione dei un termine con un altro (entrambi di significato compiuto) durante il linguaggio verbale tecnicamente si chiama "parafasia lessicale". Se questo evento fosse in relazione ad un danno cerebrale, una ragazza di 25-35 dovrebbe preoccuparsi un bel pò, con l'unica consolazione di poter finire su una rivista di neuropsicologia clinica come "case report", cioè caso raro.

Per fortuna ci assiste Freud, che in uno dei suoi saggi ci ha ben spiegato che questi fenomeni, da lui chiamati "lapsus", sono invece fisiologiche esternazioni di simbologie inconscie che emergono durante la vita di relazione. Il fatto di aver detto panettone durante una calda estate potrebbe, banalizzando, essere stato un desiderio di refrigerio (ben comprensibile). Una condizione psico-emotiva che promuove largamente il fenomeno dei lapsus (così come altre manifestazioni di "disorientamento" ) nelle persone normali è l'innamoramento...

Saluti

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!