Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

28-11-2007

partoe allattamento in ipoacusia

Salve,
ho 33 anni e sono alla 35 settimana di gravidanza.Da molti anni ho problemi di udito e man mano che passava il tempo mi rendevo conto che sentivo leggermente di meno.
Mi hanno diagnosticato una ipoacusia di tipo neurosensoriale BILATERALE(mi manca circa il 30% da entrambe le parti)e mi hanno detto che non c'è nulla da fare, purtroppo. La causa non si è capita, per quanto abbia fatto sempre visite e esami audiometrici e un ricovero di 4 giorni in ospedale per vari esami,tra cui :

-audiometria tonale e vocale
-impedenziometria(risultato:timpanogramma normale RRSS presenti)
-esame vestibolare calorico(labirinti eccitabili con risposta equilibrata)
-esame clinico con occhiali di Frenzel(negativo)
-potenziali evocati uditivi(ABR):alterazioni di morfologia e latenza in particolare a sinstra
-Test della connexina 26 per escudere sordità genetiche:Negativo
-Ricerca anticorpi anti-coclea per escludere patologia autoimmune:negativo
-RMN dell'encefalo: nella norma
-TAC senza mezzo di contrasto dell'orecchio medio interno x escludere otosclerosi cocleare o alterazioni congenite: nella norma
-visita oculistica per escludere eventuale patologia associata:negativo


Da piccola all'età di due anni ho avuto complicazioni a causa del morbillo:febbre altissima per un paio di giorni. Verso i 15 anni ho avuto febbre altissima durante gli orecchioni.
Ho incominciato a sentire di meno,ma ho avuto difficoltà all'università, nelle aule grandi, lì ho capito che era un problema..
Nonostante le mie visite dagli otorini non ho speranze di miglioramento. Ora mi manca il 30% di udito da enrtambe le parti.
Ma vorrei sapere: se non si tratta di un problema genetico, visto che gli esami del DNA sono negativi, da cosa è potuto o può dipendere??
Io ora sono alla 35 settimana di gravidanza..cosa fare col parto?? è pericoloso partoorire naturalmente (un otorino mi ha detto che il mio è un problema forse causato dalla pressione alta alle orecchie), visto che ci si sforza molto, o non c'è alcun collegamento? E riguardo all'allattamento?? Ho paura che nel mio latte ci sia qualche sostanza che potrebbe aumentare la possibilità che mio figlio abbia il mio stesso problema..se qualche gene non fosse stato ancora scoperto (a detta di un otorino di Bologna).
Riguardo all'allattamento mi era stato sconsigliato dove mi sono ricoverata per gli accertamenti di cui sopra due anni fa, al Sant'Orsola di Bologna.
Aspetto con ansia una vostra risposta e se sarà necessario (visto che la mia gravidanza con problemi di vomito e reflusso non mi dà la possibilità di viaggiare)posso inviarvi i miei referti medici. Grazie
Dr. Franco Rondoni
Risposta di:
Dr. Franco Rondoni
Medico di Medicina generale
Risposta
Gentile Signora, capisco la sua ansia, ma provo a darle un pò di tranquillità. Se la causa dell'ipoacusia non è genetica (per quello che lei riferisce è così) suo/a figlio/a non avrò alcun problema e il suo latte non potrà essere che l'alimento migliore per lui/lei. Se lei ha la pressione alta sarà il suo ostetrico a decidere la modalità del parto, ma non mi risulta che le donne con il suo problema non possano partorire per via naturale. Quanto al dubbio che lei ha che possa esserci una causa genetica ancora non nota, non è possibile darle una risposta. Mi sembra però dalla sua storia che l'ipoacusia sia acquisita (morbillo complicato, febbre elevata, parotite?) ed allora non si preoccupi. Cerchi di vivere queste ultime settimane di gravidanza più serena e tranquilla e si goda questo momento e quelli a seguire nella convinzione che tutto andrà per il meglio. Auguri
TAG: Bambini | Neonati | Pediatria
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!