04-06-2016

Perche' ho ancora dolore al pene?

Salve dottore, ho un problema molto serio che mi porto da 4 anni anni ormai. Nel 2012 ho subito un violento trauma al pene durante una partita di calcetto, ovvero mi è arrivata una pedata sul pene molto molto forte. In quel momento ho provato un dolore cosi' forte mai provato prima nella mia vita, con tanto di ematoma e la necessita quasi subito di urinare. Da allora fino a oggi ho questo dolore misto a bruciore e intorpedimento che non e' mai andato via,ovviamente il dolore non e' come l'ho provato inizialmente,ma qualcosa e' rimasto.
Nonostante io abbia girato una marea di dottori, andrologi, urologi, dermatologi, nessun e' riuscito a trovare una soluzione. Ho provato creme, integratori di vitamine, ecografia peniena......mi hanno detto perfino che il dolore era dovuto al frenulo corto dicendomi che dovevo subire una frenuloplastica per risolvere il problema,e cio' non ha riolto niente, anzi, mi ha lasciato una cicatrice,peggiorando anche la parte estetica.Ci tendo a sottolineare che oltre ha questo dolore e intorpedimento che si estende esattamente nella parte del pene colpita,ovvero dalla parte vistale sinistra del glande fino in giu,ho anche un segno di ecchimosi non asciutto completamente,dovuto al trauma ovviamente. Ho scritto qui perche' non so piu' a chi rivolgermi, in quattro anni ho sprecato solo tempo e denaro. Cosa devo fare per far tornare il mio pene come prima?
Risposta di:
Dr. Giovanni BerettaDottore Premium
Specialista in Andrologia e Patologia della riproduzione umana
Risposta

Gentile lettore,

in questi casi, da questa postazione e senza una valutazione clinica precisa e diretta, è impossibile formulare una risposta corretta, cioè capire la vera causa del suo problema e dare quindi una indicazione su quali passi successivi fare sia a livello diagnostico ma soprattutto terapeutico.
 
Un cordiale saluto.
 
Giovanni Beretta M.D.
www.andrologiamedica.org
 
TAG: Andrologia | Organi Sessuali | Salute maschile | Urologia